MY LUM
Chiudi

News

#LUMINFORMA

Cyber Security Analyst: cosa fa, stipendio e come diventarlo

condividi

Chi è il Cyber Security Analyst?

Il Cyber Security Analyst è un professionista fondamentale nel panorama tecnologico attuale, dove la sicurezza informatica è diventata una priorità per le aziende. Questa figura si occupa di prevenire gli attacchi informatici e di proteggere l’azienda su diversi fronti: dati, software, hardware e reti.

Con competenze specifiche nell’individuare e contrastare minacce come malware e attacchi hacker, la figura del Cyber Security Analyst è cruciale nella difesa delle infrastrutture IT, giocando un ruolo chiave nel coordinamento dei team addetti alla cyber security, soprattutto in aziende di grandi dimensioni.

Il security analyst può avere diversi livelli di responsabilità e spesso coordina analisti junior e altri membri del dipartimento IT. Il Cyber Security Analyst ha il compito di consigliare e formare i collaboratori sulle migliori pratiche di sicurezza, eseguire audit degli strumenti di protezione e contrastare minacce come il social engineering.
I suoi interventi si concentrano sulla prevenzione e mitigazione della perdita di dati, gestione dei sistemi e dei privilegi di accesso, rilevamento di intrusioni e preparazione a eventuali scenari di disaster recovery.

Diventare un Cyber Security Analyst richiede una formazione specifica in ambito IT e una profonda conoscenza delle strategie e delle tecnologie di sicurezza informatica, oltre a un continuo aggiornamento professionale, vista la natura sempre in evoluzione delle minacce informatiche. Non è un caso che questo sia uno dei lavori più richiesti in futuro!

Ma cosa fa un Cyber Security Analyst nello specifico? Scopriamolo nel prossimo paragrafo.

Cyber Security Analyst: cosa fa in azienda

Certo questo è un ruolo professionale molto interessante, sebbene ci voglia alla base una mente informatica. Se ti interessa davvero percorrere questa strada, potrebbe esserti utile sapere nello specifico cosa fa un Cyber Security Analyst.

Iniziamo con il dire che la mansione principale di un Cyber Security Analyst consiste nel padroneggiare l’architettura IT della propria organizzazione, avendo ovviamente una gestione dei privilegi di accesso ai dati.
Questo permette un monitoraggio costante e un’accurata valutazione delle possibili minacce che potrebbero intaccare la privacy e la sicurezza aziendale.

L’obiettivo di questo professionista è quello di implementare continuamente miglioramenti nella sicurezza della rete aziendale e salvaguardare dati sensibili da minacce esterne.

Per raggiungere tale scopo, è essenziale che mantenga un impegno costante nell’aggiornare e potenziare le proprie competenze tecniche. Il portale Indeed, in merito alle responsabilità e competenze del Cyber Security Analyst, ha redatto un approfondimento che potrebbe essere interessante leggere e di cui riportiamo qui una parte, quella relativa alle mansioni.

1. Monitoraggio e analisi della rete

Le principali responsabilità qui includono il monitoraggio continuo della rete aziendale per rilevare attività sospette, la gestione di sistemi per l’individuazione di minacce, il controllo di potenziali attacchi o accessi non autorizzati, e l’indagine su incidenti di sicurezza, offrendo risposte in tempo reale agli eventi.

2. Configurazione e gestione degli strumenti di sicurezza

Questo compito abbraccia l’installazione, la manutenzione e l’aggiornamento di dispositivi e software di sicurezza, come firewall, programmi di crittografia e antivirus. Include anche la valutazione delle esigenze specifiche dell’azienda, per scegliere gli strumenti più appropriati e assicurare che ogni software sia adeguatamente protetto.

3. Test e correzione delle vulnerabilità

Questa attività implica l’esecuzione di test di vulnerabilità e analisi dei rischi per valutare la sicurezza esistente, identificare punti deboli, condurre test di penetrazione, audit di sicurezza e verificare la conformità con standard normativi e di settore.

4. Report e sviluppo di piani di sicurezza

Comprende l’aggiornamento dei piani di disaster recovery e l’implementazione di backup efficaci, lo sviluppo di migliori pratiche di cyber security, la discussione di debolezze e miglioramenti del sistema con la direzione e il personale IT, e l’individuazione di cause e raccomandazioni in caso di violazioni di sicurezza.

5. Ricerca su tendenze e innovazioni

Una mansione che riguarda il mantenere una conoscenza aggiornata delle nuove tendenze e progressi nel campo della sicurezza informatica, e l’assicurare che i protocolli, le soluzioni e le politiche aziendali siano conformi alle normative sulla sicurezza dei dati.

6. Reporting e formazione

Ovvero, l’attività di assistere e formare il personale su pratiche di sicurezza informatica, condurre ricerche sulle minacce, scrivere rapporti dettagliati sulla risposta agli incidenti, eseguire valutazioni del rischio, test di penetrazione e audit degli strumenti di sicurezza attuali. Gli analisti devono inoltre avere una profonda conoscenza del panorama delle minacce informatiche e dell’infrastruttura IT dell’azienda, inclusa la comprensione dei vari sistemi operativi e strumenti di sicurezza.

Approfondiamo nei prossimi paragrafi quali sono le competenze di un Cyber Security Analyst e come fare per arrivare a ricoprire questo ruolo.

Competenze del Cyber Security Analyst

Il Cyber Security Analyst possiede una serie di competenze tecniche essenziali. Questi professionisti devono avere una solida conoscenza delle reti informatiche, compresa la loro architettura, protocolli, firewall e VPN, per sviluppare efficaci politiche di sicurezza. È fondamentale che comprendano i sistemi operativi (come Linux, Windows e macOS) e la gestione dei database per garantirne la sicurezza.

La capacità di rilevare minacce in un panorama di sicurezza in continua evoluzione è cruciale, così come la gestione dei rischi e la capacità di rispondere rapidamente in caso di violazioni dei dati. Una conoscenza approfondita delle informazioni sulle minacce e la specializzazione nella risposta agli incidenti sono ulteriori aspetti cruciali del loro ruolo.

Le competenze trasversali di un Cyber Security Analyst sono altrettanto importanti. Devono essere eccellenti comunicatori, capaci di trasmettere standard e procedure di sicurezza in modo chiaro e coinvolgente, adattandosi ai diversi livelli di conoscenza tecnica dei dipendenti. Un’attenzione ai dettagli è vitale per monitorare efficacemente le reti e rilevare cambiamenti che potrebbero indicare problemi. Le abilità analitiche e di problem solving li aiutano ad affrontare sfide complesse, pensando logicamente e creativamente per prevenire attacchi.

Un ulteriore approfondimento delle competenze del Cyber Security Analyst è disponibile nella pagina “Cyber Defense Analyst”, dedicata a questa professione dall’America’s Cyber Defense Agency.

In merito a questa figura, però, esistono delle differenze tra il Cyber Security Analyst e Cyber Security Specialist. Approfondiamo quali sono nel prossimo paragrafo.

Cyber Security Analyst vs Specialist: differenze

Nel campo della sicurezza informatica, i ruoli di Cyber Security Analyst e Cyber Security Specialist, pur presentando alcune somiglianze, hanno differenze distintive nel loro ambito di competenza e responsabilità.

Un Cyber Security Analyst si dedica principalmente all’analisi delle minacce informatiche, monitorando le reti, individuando vulnerabilità, segnalando anomalie e rispondendo a incidenti di sicurezza. Questa figura è essenziale nell’analisi del traffico di rete, nella valutazione dei rischi di sicurezza e nella preparazione di report dettagliati.

Al contrario, un Cyber Security Specialist si occupa maggiormente della realizzazione e applicazione di misure di sicurezza. Le sue responsabilità includono l’installazione, la configurazione e l’aggiornamento di sistemi di sicurezza, l’esecuzione di penetration test e la formazione del personale su pratiche sicure.

Mentre entrambi i professionisti lavorano per salvaguardare le informazioni e le infrastrutture IT dalle minacce digitali e devono mantenere una conoscenza aggiornata sulle ultime evoluzioni nel campo della sicurezza informatica, il loro focus differisce.

L’Analyst si concentra sull’analisi e la valutazione delle minacce, mentre lo Specialist è più coinvolto nell’aspetto tecnico e operativo della sicurezza. Quest’ultimo infatti si focalizza  sull’implementazione e gestione delle soluzioni di sicurezza.

In sostanza, il Cyber Security Analyst identifica e valuta le minacce, mentre il Cyber Security Specialist crea e mantiene le difese contro queste minacce.

Cyber Security Analyst: stipendio medio

Vuoi sapere quanto guadagna un Cyber Security Analyst? Proviamo a risponderti facendo una differenza tra l’Italia e il mercato internazionale.

Stipendio del Cyber Security Analyst in Italia

Lo stipendio medio di un Cyber Security Analyst in Italia è di circa 32.000 € lordi all’anno (Glassdoor). Generalmente, per un professionista all’inizio della carriera il salario iniziale può aggirarsi intorno ai 28.000 €, mentre con l’acquisizione di esperienza e competenze specialistiche, può crescere significativamente fino a toccare oltre i 37.000 €.

È bene specificare che la RAL di un Cyber Security Specialist può variare a seconda di diversi fattori come l’esperienza, la specializzazione, la dimensione e il settore dell’azienda, e la regione in cui si lavora. I professionisti senior con anni di esperienza e specializzazioni in aree particolarmente richieste possono aspettarsi un salario nella fascia alta del range.

Stipendio del Cyber Security Analyst a livello internazionale

A livello internazionale, il salario di un Cyber Security Analyst tende a essere più elevato rispetto a quello italiano, soprattutto in Svizzera, negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito e in alcune Nazioni europee. In questi Paesi, la domanda di professionisti nel campo della sicurezza informatica è molto alta, e ciò si riflette in salari più competitivi. Anche in questo caso, i fattori che influenzano il salario includono esperienza, competenze specialistiche, industria e posizione geografica.

In generale, i mercati esteri offrono un range salariale più ampio, con possibilità di crescita significativa per i professionisti esperti e altamente qualificati.

Ora che abbiamo approfondito ogni aspetto di questo ruolo professionale, scopriamo nell’ultimo paragrafo come lavorare nel mondo della cyber security.

Come lavorare nella cyber security: l’offerta formativa LUM

Quello che ti abbiamo raccontato fino ad adesso ti interessa e sogni una carriera nel mondo della sicurezza informatica? Se sì, quello che devi fare è iniziare un percorso di studi mirato!

La Laurea Triennale in Ingegneria Informatica per la Transizione Digitale dell’Università LUM offre l’opportunità di formarsi nel settore e intraprendere questa strada professionale. Il corso mira a formare laureati junior con competenze specifiche nell’ambito dell’ingegneria informatica, focalizzandosi sull’insegnamento e l’applicazione dei principi fondamentali delle scienze di base e dell’ingegneria informatica, tra cui i sistemi operativi e la cyber security.

Coloro che si iscrivono a questo Corso di Laurea acquisiranno una formazione completa e approfondita specializzandosi nella digitalizzazione dei processi in diversi settori, tra cui i sistemi produttivi, logistici e della pubblica amministrazione. Questa formazione, offerta dall’Università LUM Giuseppe Degennaro, è progettata per dotare gli studenti delle competenze necessarie per affrontare le sfide e le opportunità della transizione digitale nel mondo moderno.

Potrebbe essere interessante leggere l’approfondimento sulla professione dell’ingegnere informatico, così da prendere la tua decisione futura in modo consapevole.

Entra in LUM, il tuo futuro da ingegnere informatico ti aspetta!

News correlate

Card image cap
La morfologia del processo e l’inganno della moda tecnologica

12/06/2024

"La morfologia del processo e l'inganno della moda tecnologica. Un ponte tra Fink e Chiovenda" è il titolo di un… Leggi tutto

Card image cap
I nuovi scenari della manifattura italiana

12/06/2024

Paolo Agnelli, presidente nazionale di Confimi Industria, interverrà nel corso di un convegno dal titolo: "I nuovi scenari della manifattura… Leggi tutto

Card image cap
Parte la 19ma edizione di IKFAD, il convegno internazionale organizzato da LUM e Politecnico di Madrid

12/06/2024

IFKAD è co-organizzato dalla LUM e dal Politecnico di Madrid ed è uno dei più importanti convegni internazionali dedicati all’analisi… Leggi tutto

Card image cap
I Proff. Ardito e Loseto all’Evento “AI LAB Microsoft”

11/06/2024

Nell'ambito del programma di Microsoft per promuovere l'adozione responsabile dell'Artificial Intelligence (AI) generativa e contribuire alla crescita sostenibile dell'Italia attraverso… Leggi tutto

Card image cap
L’ufficio placement partecipa al Career Day organizzato dal comune di Putignano

11/06/2024

L'ufficio placement partecipa dell'Università LUM prenderà parte al Career Day dal titolo "Il mondo del lavoro e le opportunità sul… Leggi tutto

Card image cap
Seminari franco-italiani di studio su diritto e processo amministrativo

11/06/2024

Il Dipartimento di Scienze Giuridiche e dell’Impresa, nell’ambito del Dottorato in Teoria Generale del Processo organizza una ciclo di incontri… Leggi tutto