Missione e visione

Ateneo

La nostra missione

fondazione l’Università LUM

Sin dalla sua fondazione l’Università LUM ha posto al centro del suo agire la formazione di eccellenza delle nuove generazioni di giovani meridionali, armonizzata ai più alti standard nazionali ed internazionali, quale volano per la crescita culturale delle nuove classi dirigenti e produttive assolutamente indispensabile per favorire il rilancio economico e sociale del Mezzogiorno.

strumenti per gestire le sfide

Oggi quella primaria volontà di fornire strumenti per gestire le sfide della modernità non è venuta meno, ma si è rafforzata dinanzi a un’accentuazione sia del livello di internazionalizzazione del processo competitivo della crescita, sia della radicalizzazione del valore socialmente discriminante della abilità individuale e collettiva di essere attori propositivi nella economia della conoscenza.

Scopi precipui dell’Università LUM sono la diffusione della cultura, delle scienze e dell’istruzione superiore attraverso attività di ricerca e di insegnamento e la collaborazione scientifica con istituzioni italiane e straniere.

LUM

studente al centro

L’Ateneo pone lo studente al centro della propria azione e ne garantisce il diritto allo studio, sull’elevazione e la diffusione delle conoscenze nelle aree di competenza proprie dell’Ateneo. Tali aree, in particolare, afferiscono all’attività d’impresa, al funzionamento del sistema economico-finanziario e delle professioni legali, al ruolo della tecnologia nei processi di innovazione dei sistemi competitivi, ai meccanismi di gestione e governo delle pubbliche amministrazioni e della gestione dei sistemi sanitari.

Il contributo complessivo dell’Ateneo alla formazione culturale, scientifica, professionale e umana dello studente è, dunque, considerato indispensabile per un agire professionale al servizio degli individui, della comunità e del territorio in cui l’Ateneo si inserisce. La LUM, più che in passato, si apre alle dinamiche internazionali della conoscenza diffusa, dello sviluppo delle competenze, della specializzazione competitiva e intelligente dei territori. La LUM, anche attraverso una progressiva ridefinizione della propria articolazione funzionale interna, intende accrescere il proprio ruolo di protagonista della crescita socio-economica del territorio in cui è insediata, operando come attrattore della conoscenza esterna ed elaboratore di nuova progettualità. L'Università LUM intende, per questo, partecipare in modo proattivo alla ideazione e realizzazione delle politiche di sviluppo territoriale definite secondo le logiche della "specializzazione territoriale intelligente". La LUM intende, nel lungo periodo, divenire essa stessa un modello di Ateneo contemporaneo in cui le tre missioni che classicamente definiscono l’Università trovino una unità funzionale realizzata. Formazione d’eccellenza, apprendimento continuo, ricerca specializzata, elaborazione dottrinaria innovativa, connessione diretta col mondo del lavoro dovranno essere le direttrici attraverso cui si muoveranno le prassi operative dell’Università per essere protagonista dello sviluppo economico e sociale del territorio. La LUM rafforzerà la propria Comunità interna fatta di docenti, personale tecnico–amministrativo e soprattutto studenti. Guarderà a coloro che fanno parte attualmente di questa Comunità, ma la aprirà a tutti coloro che, col passare degli anni, hanno condiviso il percorso di crescita dell'Ateneo.

La nostra visione

L’Università LUM ambisce a essere un luogo d’insegnamento, di studio e di ricerca, d’incontro e di proficua convivenza accademica tra studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo, accreditato come punto di riferimento nazionale e internazionale nelle aree dell’attività d’impresa, del funzionamento del sistema economico-finanziario e delle professioni legali, della tecnologia nei processi di innovazione dei sistemi competitivi, nella gestione e governo delle pubbliche amministrazioni e dei sistemi sanitari. In tal modo intende contribuire al benessere della società e delle persone attraverso:

L’Università LUM intende avviare, nel periodo del piano, un percorso di radicale cambiamento che la porterà ad un progressivo ampliamento dell’offerta formativa e delle proprie competenze. Questo processo di cambiamento è improntato all’innovazione dei modelli didattici e di ricerca di riferimento, a nuove regole e prassi, ad una nuova organizzazione interna, nuove strutture, un nuovo modo di dialogare con il contesto nazionale ed internazionale.

La LUM sarà una Comunità del sapere che, attraverso la didattica, la ricerca, l’interconnessione stringente con le eccellenze della società civile si aprirà definitivamente alla realtà internazionale.

L’Università guarderà a modelli di “Università Imprenditoriale” improntando progressivamente ad essi sia i sistemi di organizzazione interna che i rapporti con tutti i portatori di interesse ad essa connessi.

La LUM intende inserirsi nel “sistema territoriale della ricerca” facendo in modo che le competenze dei ricercatori, lo slancio degli imprenditori, la volontà programmatica degli Amministratori Pubblici si integrino proficuamente. Le eccellenze accademiche di cui l’Ateneo dispone – e che impegna quotidianamente sia nella didattica che nella ricerca – saranno parte di quella forza identitaria che consentirà alla LUM di primeggiare e, non disdegnando le logiche competitive, acquisire quei vantaggi che ne rafforzeranno l’attrattività.

Per mezzo di una didattica aperta e inclusiva, la LUM intende trasferire conoscenza alle nuove generazioni e, attraverso essi all’intera società in cui opera. Le eccellenze accademiche di cui dispone – e che impegna quotidianamente sia nella didattica che nella ricerca – saranno parte di quella forza identitaria che consentirà alla LUM di primeggiare e, non disdegnando le logiche competitive, acquisire quei vantaggi che ne rafforzeranno l’attrattività sia sul piano locale sia su quello internazionale.

L’Università si muove in un mondo allargato, in cui il processo identitario che l’Istituzione costruisce passa attraverso un doppio processo dinamico: da un lato connessione forte ad un Territorio e alle sue dinamiche di specializzazione intelligente; dall’altro lato massima apertura al confronto critico delle idee e delle prassi su scala globale.

Il modello di università che si afferma, e che può giocare un ruolo nei contesti territoriali in cui intende operare, è quella che:

L’attrattività che la LUM cerca – e per cui impegnerà le proprie energie – verrà delineandosi nel tempo secondo due direttrici: verso la potenziale popolazione studentesca; ma anche verso quelle realtà produttive ed istituzionali che vorranno coinvolgere l’Ateneo nei loro programmi di sviluppo e ricerca.

La LUM aperta al “Territorio”, potrà attrarre maggiori risorse finanziarie dai privati fornendo loro “conoscenza” e risorse umane qualificate: un vero e proprio capitale intellettuale da impegnare per la crescita.