MY LUM
Chiudi

Imprenditorialità e Innovazione d’impresa

Terza Missione

Presentazione

Per promuovere la formazione all’ imprenditorialità dei suoi ricercatori e studenti e l’Innovazione delle imprese del territorio, l’Università LUM organizza percorsi di supporto allo sviluppo di idee imprenditoriali e start-up e raccoglie le proposte di imprese per lanciare programmi di Open Innovation in campo economico e sociale in  stretta collaborazione con le imprese  e le istituzioni. I percorsi di imprenditorialità sono tenuti da docenti e d esperti e sono organizzati in collaborazione con il K-Hub Incubatore di idee di imprenditoriali di Ateneo, che svolge un ruolo chiave nel fornire orientamento, mentoring e supporto contribuendo così a promuovere la cultura imprenditoriale e l’innovazione tra i giovani.

• Imprese spin-off

L’Università LUM Giuseppe Degennaro promuove e favorisce la nascita di Imprese Spin – off partendo dalla valorizzazione delle competenze e know-how di ricerca dei dipartimenti universitari. Nel corso del 2022, il CdA dell’Università LUM ha approvato la costituzione di una nuova spin-off universitaria, denominata LUM Strategy Innovation (LUMSI).

Nata con l’obiettivo di promuovere servizi di consulenza strategica ed organizzativa alle imprese del territorio, lo spin-off è stato costituito nel mese di luglio 2022. La spin-off è partecipata dall’Università LUM Giuseppe Degennaro e da Strategy Innovation, spin-off dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Purpose di LUMSI: immaginazione di scenari futuri, trasformazione dei modelli di business, innovazione e sostenibilità. L’intento di LUMSI è quello di effettuare un processo di trasformazione delle imprese del sud, provocandole attraverso la distruzione creativa e l’indisciplinarietà.

Dal 2015 SIF – Strategy Innovation Forum – riunisce ogni anno a Venezia l’unico think tank italiano in materia di innovazione strategica. Il forum coinvolge imprenditori, manager, professionisti, accademici e figure politiche per creare e diffondere conoscenza e relazioni, a favore della trasformazione del sistema imprenditoriale.

La prima edizione del SIF Bari si è tenuta il 18 e 19 maggio 2023 con uno straordinario successo di pubblico sviluppando conoscenze e relazioni funzionali alla trasformazione del sistema imprenditoriale. L’appuntamento del SIF Bari si ripeterà ogni anno, al fine di condividere le novità nell’ambito dell’innovazione strategica nell’Italia Meridionale, assieme alla solida rete di partner istituzionali pubblici e privati.

Scopri maggiori info:

LUM Strategy Innovation – Home

• K-HUB Incubatore di idee imprenditoriali

Il K-HUB è l’acceleratore di idee di impresa dell’Università LUM Giuseppe Degennaro che opera nel campo delle comunità digitali, creative e inclusive, accreditato alla misura della Regione Puglia “Estrazione dei Talenti”.

Il K-HUB si rivolge a chi ha voglia di mettersi in gioco, di trasformarsi e di trasformare la propria idea in business, che desidera mettere le proprie energie a disposizione del settore digitale, culturale e creativo, stimolando l’innovazione sociale. In linea con la strategia di supporto all’imprenditorialità promossa da K-HUB, sono stati sviluppati percorsi personalizzati in base alle esigenze dei partecipanti. Queste esigenze sono identificate attraverso uno screening iniziale, condotto prima dell’inizio del programma di accompagnamento, al fine di adattare i percorsi alle competenze da creare per i team partecipanti.

I percorsi di accompagnamento sono strutturati in modo da raggiungere cinque milestone e deliverable concordati inizialmente. L’obiettivo principale è quello di dotare i partecipanti delle competenze necessarie per sviluppare e consolidare un’idea imprenditoriale innovativa, per avviare e sviluppare start-up.

 

I contenuti dei percorsi di accompagnamento comprendono lo sviluppo di un’idea di business attraverso strumenti come il Business Model Canvas, l’analisi di mercato, il technology scouting, il revenue model, la pianificazione economica/finanziaria e la preparazione di un pitch deck e l’analisi del livello di maturità tecnologica.

https://www.knowledge-hub.it/#features-3

• Formazione all’Imprenditorialità

L’Università LUM è impegnata attivamente nell’incoraggiamento dell’imprenditorialità accademica tra gli studenti attraverso una serie di iniziative realizzate in collaborazione con imprese e organizzazioni partner. Tali iniziative consentono agli studenti l’opportunità di sviluppare le proprie competenze, co-creare soluzioni innovative e trasformare idee imprenditoriali in progetti concreti per l’avvio di nuove imprese.

Il K-HUB acceleratore di idee di impresa dell’Università LUM insieme ai docenti dei dipartimenti dell’Ateneo, svolge un ruolo chiave nel fornire orientamento, mentoring e supporto contribuendo così a promuovere la cultura imprenditoriale e l’innovazione tra i giovani.

In questa panoramica, alcune delle principali iniziative promosse dall’Ateneo realizzate con organizzazioni partner per nell’incoraggiare gli aspiranti imprenditori del futuro e per creare in loro una cultura all’Imprenditorialità sono:

  • Hackathon2030 (#HKT2030) – I e II edizione organizzate dall’Università LUM Giuseppe Degennaro in collaborazione rispettivamente con Finlad Holding e NTT DATA Italia con l’obiettivo di sviluppare le competenze digitali dei giovani e la co-creazione di soluzioni digitali innovative, con il supporto da tutor ed esperti di Startup, attraverso la co-creazione di soluzioni digitali innovative.
  • LUM-Hack – Dall’idea imprenditoriale al Business model: gli strumenti utili a dare forma alle idee, organizzato dall’Università LUM e dedicato ai neodiplomati per promuovere creatività e spirito imprenditoriale, attraverso strumenti tipici delle start up e lavori di gruppo.
  • Hackathon Re-think Circular Economy Forum Taranto, organizzato da Tondo, organizzazione internazionale operante nel settore dell’economia circolare, con il patrocinio delle Università pugliesi, per far nascere nuovi progetti innovativi e imprenditoriali e di espandere la conoscenza e la cultura dell’economia circolare tra i più giovani, lavorando a delle challenge predefinite negli ambiti Porti smart e digitali con Eni Joule, Vitivinicoltura rigenerativa e circolare con Cantine San Marzano, Blue economy e porti sostenibili con Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio e Protezione degli ecosistemi marini con Renexia.
  • Sempre in tema di supporto allo sviluppo di iniziative imprenditoriali e l’avvio di startup, l’Università LUM è stata coinvolta nell’iniziativa Start Cup, promossa dall’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione ARTI Puglia.

 

Scopri maggiori info nel menù News

• Trasferimento di Conoscenze e Tecnologie KTO

Il Knowledge  e Technology Transfer è uno dei principali assi strategici della Terza Missione dell’Università LUM.

Attraverso le azioni di Knowledge e Technology transfer si opera il trasferimento dei risultati della ricerca scientifica al fine di metterli a disposizione di stakeholders come imprese, centri di ricerca ed Enti.

All’interno dell’Università LUM Giuseppe Degennaro, il KTO – Knowledge Transfer Office gestisce tutte le attività di Trasferimento Tecnologico dell’Ateneo, quali il sostegno alla ricerca, la valorizzazione dei risultati, l’accompagnamento imprenditoriale, la gestione e tutela dei titoli di Proprietà Intellettuale e la valorizzazione della ricerca.

Tra gli obiettivi del KTO – Knowledge Transfer Office vi sono anche quelli di finalizzare contratti di ricerca per conto di terzi e contratti di servizi per aziende, strutturare rapporti con imprese al fine di avviare progetti di ricerca congiunti e pervenire finanziamenti destinati al trasferimento tecnologico.

Sono inoltre di competenza del KTO – Knowledge Transfer Office lo sviluppo, il deposito, le tutela e la valorizzazione di diritti di Proprietà Intellettuale, la promozione, la gestione e la valorizzazione del portafoglio brevettuale dell’Università, delle start up innovative e degli spin off.  Le attività del KTO sono supportate da due figure professionali: Il Knowledge Transfer Manager KTM e l’ Innovation promoter (IP).

————————————————————

Il Knowledge Transfer Manager si occupa di facilitare e gestire il trasferimento di conoscenze all’interno dell’Università e tra quest’ultima e gli stakeholders del territorio. L’obiettivo del Knowledge Transfer Manager è garantire la circolazione e il trasferimento della conoscenza e dei risultati della ricerca, anche attraverso l’utilizzo degli strumenti legislativi a tutela dei diritti di Proprietà intellettuale.

Il Knowledge Transfer Manager si occupa di:

  • supportare la ricerca interna di Ateneo, valutandone i risultati al fine del loro trasferimento e della tutela dei derivanti diritti di Proprietà Intellettuale
  • effettuare scouting della ricerca e delle necessità dell’ecosistema locale
  • supportare l’imprenditorialità
  • effettuare scouting e costruzione di network con stakeholders
  • svolgere visite e incontri presso PMI del territorio
  • redigere Regolamenti di Ateneo e accordi di licensing, cessione, partnership di titoli di Proprietà Intellettuale
  • depositare diritti di privativa industriale.

Contatti: Knowledge Transfer Manager (KTM): Avv. Joris Gadaleta  – gadaleta@lum.it

———————————————-

L’Innovation Promoter si occupa di promuovere e supportare l’innovazione frutto della ricerca di Ateneo all’interno e all’esterno dell’Università.

L’Innovation Promoter sensibilizza all’innovazione la comunità accademica e gli stakeholders, facilitando la circolazione della conoscenza e i processi innovativi.

L’Innovation Promoter supporta le attività di ricerca e sviluppo stimolando il collegamento dell’Università con il territorio e con le attività produttive.

L’Innovation Promoter si occupa di:

  • supportare la ricerca interna di Ateneo, valorizzandone i risultati
  • effettuare scouting delle necessità commerciali dell’ecosistema locale
  • effettuare visite e incontri presso le Piccole e Medie imprese del territorio
  • promuovere le tecnologie e le ricerche di Ateneo
  • gestire ed elaborare strategie di promozione dei risultati della ricerca
  • valutare le attività di start up e spin off di Ateneo
  • supportare lo sviluppo di idee imprenditoriali

Contatti: Innovation Promoter (IP): Dott. Giuseppe Spadone  spadone@lum.it

Responsabile Scientifico del KTO: Prof.ssa Giustina Secundo

Ordinario di Ingegneria Economico Gestionale (ING-IND/35)

Prorettrice all’Innovazione e Terza Missione,

secundo@lum.it

 

STRATEGIA

Il KTO – Knowledge Transfer Office opera in sinergia la comunità accademica, con i ricercatori e con gli studenti, nonché con le imprese del territorio facenti parte del network dell’Università.

Il KTO – Knowledge Transfer Office svolge le proprie attività coordinandosi con i delegati per la Terza Missione dei Dipartimenti e con tutte le strutture di volta in volta interessate, a seconda delle specifiche azioni da implementare.

Le attività del KTO – Knowledge Transfer Office sono altamente collaborative, vedono la partecipazione di tutti i Dipartimenti dell’Ateneo e sono caratterizzate dalla condivisione e dalla co-creazione.


Progetto DISCOVER – Discovering Knowledge for Innovation Leadership, CUP _______ e Progetto INSPIRE – Inspiring Innovation From Knowledge Valorization, CUP _______ – Bando per il finanziamento di progetti di potenziamento e capacity building degli Uffici di Trasferimento Tecnologico (UTT) delle Università italiane, degli enti pubblici di ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS)

Supporto alla ricerca di Ateneo

L’Università LUM Giuseppe Degennaro da sempre sostiene i ricercatori nella presentazione e nella gestione dei loro progetti a supporto dell’imprenditorialità.

 

Il KTO – Knowledge Transfer Office opera uno scouting costante della ricerca interna di Ateneo, valutandone i risultati attraverso specifiche azioni al fine di valorizzarli e – eventualmente – proteggere i derivanti diritti di Proprietà Intellettuale.

 

SERVIZI

I servizi di supporto alla ricerca interna di Ateneo promossi dal KTO – Knowledge Transfer Office comprendono:

  • scouting della ricerca condotta in Ateneo;
  • valutazione dei risultati ed eventuale deposito di titoli di Proprietà Intellettuale;
  • organizzazione eventi e comunicazione dei risultati;
  • redazione accordi e regolamenti.

Progetto DISCOVER – Discovering Knowledge for Innovation Leadership, CUP _______ e Progetto INSPIRE – Inspiring Innovation From Knowledge Valorization, CUP _______ – Bando per il finanziamento di progetti di potenziamento e capacity building degli Uffici di Trasferimento Tecnologico (UTT) delle Università italiane, degli enti pubblici di ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS)

Scouting del sistema locale

L’Università LUM Giuseppe Degennaro ha una forte vocazione imprenditoriale, ed è attenda ad analizzare e comprendere le necessità delle imprese del territorio per sviluppare collaborazioni al fine di valorizzare commercialmente i risultati della ricerca di Ateneo.

Il KTO – Knowledge Transfer Office promuove e pone in essere un’attività di scouting e valutazione delle necessità delle imprese del territorio per trasferire e valorizzare commercialmente i risultati della ricerca di Ateneo, per strutturare e consolidare i rapporti di collaborazione con le imprese stesse, organizzare Hackathon e altre attività di Open Innovation per mettere in contatto le idee innovative con le attività produttive.

 

SERVIZI

I servizi di scouting dell’ecosistema locale promossi dal KTO – Knowledge Transfer Office comprendono:

  • scouting e valutazione delle necessità delle imprese del territorio;
  • visite presso le PMI Piccole e Medie imprese;
  • strutturazione di nuovi accordi di partnership e collaborazione con le imprese e consolidamento di quelli esistenti);
  • gestione dei rapporti con ARTI – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione e con gli altri Enti pubblici e privati del territorio (link sito ARTI);
  • organizzazione di attività di Open Innovation;
  • organizzazione di Hackathon in collaborazione con le imprese 

Progetto DISCOVER – Discovering Knowledge for Innovation Leadership, CUP _______ e Progetto INSPIRE – Inspiring Innovation From Knowledge Valorization, CUP _______ – Bando per il finanziamento di progetti di potenziamento e capacity building degli Uffici di Trasferimento Tecnologico (UTT) delle Università italiane, degli enti pubblici di ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS)

Supporto all’imprenditorialità

Uno degli obiettivi dell’Università LUM Giuseppe Degennaro è anche quello di promuovere nella comunità accademica la cultura di impresa e l’autoimprenditorialità. L’Ateneo diffonde la “cultura dell’impresa” attraverso percorsi di formazione, laboratori e seminari, inoltre, supporta la creazione di start up innovative all’interno dell’incubatore d’impresa K HUB – knowledge accelerator che si occupa di supportare i giovani aspiranti imprenditori che fanno parte del network dell’Università, nel pervenimento di finanziamenti (pubblici e privati) e nell’implementazione di azioni di tutela dei diritti di Proprietà Intellettuale derivanti dalle attività di impesa e di ricerca.

 

SERVIZI

I servizi di supporto agli inventori promossi dal KTO – Knowledge Transfer Office comprendono:

  • organizzazione di laboratori e seminari:
  • incubazione di startup innovative: K HUB – tecnologie abilitanti per le comunità digitali: promozione e gestione dell’incubatore di start up (link a pagine K HUB)
  • individuazione di fonti di finanziamento per start up e spin off di Ateneo; 
  • supporto alla tutela dei diritti di Proprietà Intellettuale.

Progetto DISCOVER – Discovering Knowledge for Innovation Leadership, CUP _______ e Progetto INSPIRE – Inspiring Innovation From Knowledge Valorization, CUP _______ – Bando per il finanziamento di progetti di potenziamento e capacity building degli Uffici di Trasferimento Tecnologico (UTT) delle Università italiane, degli enti pubblici di ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS)