Sostenibilità e innovazione socio culturale

TERZA MISSIONE

Formazione continua

Ogni anno, la LUM porta avanti una vivace attività che ruota attorno all’organizzazione di convegni, tavole rotonde, workshop e seminari, nazionali ed internazionali.

Con queste iniziative l’Università si impegna a diffondere il proprio bagaglio di conoscenze, favorendo allo stesso tempo l’incontro tra società, enti, istituzioni, studiosi ed intellettuali che appartengono a diverse comunità disciplinari.

Rappresentano un segnale importante della vitalità accademica perché promuovono lo scambio di informazioni, ed il confronto relativo alla produzione intellettuale e scientifica, rispecchiando la mission della LUM che è quella di mettersi al servizio del proprio territorio e dei suoi attori.

 

Public Engagement

Le attività racchiuse nel Public Engagement evidenziano il ruolo della LUM quale centro promotore  di una cultura libera e aperta a tutti.

Le iniziative svolte dall’Università mettono al servizio della comunità i benefici della ricerca e dell’istruzione superiore nonché dell’expertise del proprio corpo docente.

Nel corso degli anni il nostro Ateneo ha favorito la partecipazione attiva dei professori della LUM ad eventi culturali, aperti a tutta la cittadinanza, quali il festival “Il libro possibile” organizzato dalla città di Polignano, “Libri nel borgo antico” di Bisceglie (BT) e “I Dialoghi di Trani”.

Particolare rilevanza ha assunto il Premio LUM per l’Arte Contemporanea, una rassegna biennale riservata ad artisti under 30, che con la collaborazione di comitati scientifici e curatoriali di altissimo profilo, nel corso delle sue edizioni, ha contribuito a portare alla ribalta alcuni dei nomi attualmente più importanti nel panorama dell’arte contemporanea internazionale. Una delle più importanti ricadute al livello territoriale è stata la riapertura del teatro Margherita in occasione della prima edizione.

A questo progetto è stato naturalmente associato anche un programma di attività collaterali alle rassegne principali, tese ad animare il dibattito su argomenti di grande attualità. Un work in progress con al centro l’arte contemporanea ed i suoi modi di rappresentare della complessa realtà che ci circonda. Convegni, incontri e tavole rotonde hanno analizzato incroci e connessioni tra trasmissione della conoscenza, pratiche artistiche e creatività, al fine di motivare e condividere con la città la scelta della LUM di contribuire a sensibilizzare il territorio al contemporaneo, sottolineando la capacità dell’arte di inserirsi e dare vita a processi di sviluppo culturale, ma anche economico e sociale.

Lum per il sociale

Un’università moderna, al di là della preparazione accademica, ha il dovere di formare i propri studenti a 360 gradi e dunque renderli anche consapevoli del valore della vita e della sua salvaguardia. 

In quest’ottica, sin dal principio, la LUM ha scelto di affiancare numerose organizzazioni attive nel campo della ricerca e della prevenzione scientifica  

La nostra Università è al fianco della Susan G. Komen Italia e del Comitato Regionale Puglia, presieduto dal Prof. Vincenzo Lattanzio, direttore del SARIS, per la ormai storica ‘Race of the Cure’, la corsa in rosa a sostegno della lotta contro i tumori al seno in programma ogni anno a Bari l’ultimo week end di maggio. Da anni la LUM sostiene la Komen Italia e il Comitato regionale del professor Lattanzio perché convinta della mission di questa straordinaria organizzazione. L’Università è un polo attorno al quale ruotano anche tante ragazze ed è fondamentale educare i giovani sul tema della prevenzione. Le nostre studentesse saranno le donne di domani ed è importante che, sin da ora, vengano adeguatamente sensibilizzate al problema. 

La Lum è presidio AIL Bari. Ogni anno a Natale e a Pasqua in occasione dell’iniziativa Stelle di Natale AIL e Uova di Pasqua AIL, la nostra Università si unisce alle 4500 piazze italiane dove è possibile acquistare i prodotti in cambio di un contributo minimo associativo di 12 euro.

Grazie a questa iniziativa nel corso degli anni è stato possibile destinare somme significative al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria, contribuendo a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici.

 

Garanzia Giovani

Il Programma Garanzia Giovani è la realizzazione su scala nazionale dello “Youth Guarantee” europeo. Si tratta di un piano di finanziamento e realizzazione di politiche pubbliche attive del lavoro destinate alla lotta alla disoccupazione giovanile.
Il Programma ha avuto una sua specifica declinazione su scala regionale e ha avuto avvio nel 2015. In Puglia, tramite la pubblicazione di un “Avviso multi-misura” nell’autunno del 2014, Enti di formazione, Agenzie per il Lavoro, Associazioni di categoria, scuole ed Università sono stati chiamati ad operare per l’erogazione di misure specifiche legate ai servizi connessi alla implementazione delle conoscenze e delle competenze individuali dei cosiddetti “neet”. Il Programma prevede l’erogazione di servizi di Orientamento di II livello, accompagnamento al lavoro, oltre che la partecipazione a specifici Corsi di Formazione e/o tirocini formativi di durata semestrale presso aziende che, se procedono a successiva assunzione del neet possono godere di sgravi fiscali.

La LUM ha aderito al programma costituendo una ATS con Enti di tutto il territorio pugliese e, con il ruolo di Capofila, dal 2015 continua a partecipare alle politiche di promozione delle misure di contrasto a quell’annoso fenomeno che è la disoccupazione giovanile accompagnata dalla mancata ricerca di nuove opportunità di formazione e ingresso nel mondo del lavoro. L’Amministrazione universitaria coinvolta, ed in particolare gli operatori dell’Ufficio Orientamento & Placement, ha lavorato per mantenere viva la rete di collaborazione tra gli Enti coinvolti i quali, ciascuno nelle aree territoriali di competenza, ha coinvolto per l’ATS migliaia di giovani “neet” in nuovi Corsi e in tirocini formativi in aziende locali.

Il Programma Garanzia Giovani è ancora in essere, ed anche attraverso il suo realizzarsi, la LUM svolge quella “terza missione” cui è chiamata ogni Istituzione Universitaria aprendosi, con il proprio patrimonio di conoscenze e professionalità, al contesto socio-economico territoriale favorendo la vicinanza tra mondo della formazione, mondo del lavoro e dell’impresa e Pubblica Amministrazione.